TAKOUA, LA FORZA DI UN FUMETTO

0
senza-titolo-6

Takoua Ben Mohamed è nata a Douz, in Tunisia, ma vive a Roma dalla sua infanzia.

Takoua ha 23 anni, ha gli occhi grandi pieni di sogni, coraggio e ironia.
Takoua Ha scelto lo hijab, ha scelto l’Arte come ponte e come antidoto al pregiudizio, alla violenza, all’ignoranza.

unnamed

E’ proprio il Fumetto la sua riposta all’islamofobia, alla violenza contro la donna e al razzismo, la sua chiave di lettura e di riflessione sull’ immigrazione, la sua ‘arma ‘ di difesa dei diritti umani, il suo invito al dialogo interculturale ed intereligioso.
Il suo primo fumetto Me and My Hijab è il stato il sofferto e coraggioso tentativo di una Takoua ancora 11enne di rispondere alle etichette di talebana e terrorista che i suoi coetanei le ‘attaccarono addosso’ quando la giovane tunisina decise di indossare il velo a scuola, per emulare le sue sorelle maggiori.
L’11 settembre e l’islamofobia che derivò da quell’evento avevano creato un’atmosfera difficile e pesante per una bambina così lontana da quelle accuse, ma così fiera della sua identità.

 

unnamed

Eppure da quell’evento nacque la forza espressiva e comunicativa della sua grafic novel che le ha fatto di Takoua una promettente allieva dell’Accademia di Cinema e Animazione nonchè una ospite d’eccezione di incontri istituzionali, di programmi televisivi e soprattutto la fondatrice de Il Fumetto intercultura, riscuotendo importanti riconoscimenti, tra cui il TEDx e festival internazionale del giornalismo di Perugia, un riconoscimento ufficiale della Repubblica Tunisina e il “premio prato città aperta”.
Quellla bambina di Douz è diventata la prova che la triade lronia, Arte e Coraggio può trafiggere la coltre di ignoranza in cui è facile nascondersi, in cui è facile gridare all’unisono, senza conoscere quel ‘nemico’, bersaglio di tanto odio.

Takoua, splendida nel tuo jihab, continua a raccontarci quel mondo che stiamo sognando, che sembra implodere ogni volta all’ennesimo atto di razzismo o fatto di cronaca, ma che ogni volta ci pare di intravvedere nella luce dei tuoi grandi occhi.

About author

No comments